Adotta la Ribolla Gialla! Scopriamo la Ribolla Gialla

7 Settembre 2012

Per partecipare a “Adotta la Ribolla Gialla! Adotta un filare del Collio!”, clicca qua.

Cerchiamo di scoprirne di più sulla Ribolla. Quella che ci interessa è appunto la Ribolla Gialla. Di Ribolla ne esiste anche un’altra varietà, quella verde, che è rara e meno diffusa.
La Ribolla Gialla è quella che viene vinificata per pochi e semplici ragioni: dà uva di qualità superiore e ha una resa minore. All’opposto la Verde ha una resa maggiore, una vigoria importante con conseguente frequente attacco di marciumi.
Ma per arrivare a questo punto la Ribolla Gialla deve fare un suo ciclo. Infatti la Ribolla Gialla giovane presenta alcune delle controindicazioni tipiche della cugina verde, in quanto cresce in modo rigoglioso e vigoroso dando grappoli importanti, anch’essi attaccabili da marciumi di vario tipo. In questa fase necessita quindi di potature accorte.
Con gli anni e le stagioni la produttività e la vigoria dei grappoli si stabilizzano. Quindi solo dopo qualche anno la vite dà i suoi migliori frutti.
Anche in età adulta le viti danno comunque grappoli medio grandi, con acini anch’essi piuttosto grandi, di colore giallo dorato.
Ma veniamo al ciclo fenologico. I primi germogli escono verso la terza settimana di aprile, da questi i primi fiori appaiono agli inizi di giugno, seguono l’invaiatura (la buccia cambia colore) ai primi di agosto, per concludere, infine, con la piena maturazione fra fine settembre e inizio ottobre. Questo avviene mediamente. L’annata 2012 è particolare e stiamo seguendo da vicino l’evoluzione dell’uva.

Come ogni uva, la Ribolla Gialla dà il suo meglio in precise condizioni climatiche, ed ecco che ad Oslavia trova tutto quello di cui il nostro vitigno ha bisogno. Le Alpi proteggono dai venti freddi da nord e il mare mitiga le temperature. Questi due importanti influssi creano un ambiente a piovosità elevata, con medie vicine ai 1400 mm annui.
La piovosità fa pensare ai marciumi, soprattutto in presenza di grappoli compatti dagli acini grandi. A questo aspetto ci pensano invece i venti da est, provenienti dalla Valle del Vipacco (Vipavska Dolina), che proteggono l’uva dall’eccessiva umidità e dai suoi pericoli.
Oltre a questi importanti elementi climatici, a Oslavia è cruciale la cosiddetta “Ponca”, che costituisce il suolo di queste preziose e verdi colline. In questi terreni si alternano strati marnosi e arenaci, ricchi di sedimenti compatti di microrganismi marini risalenti all’Eocene. Questa è la ponca, vera ricchezza del Collio; terreni a bassa fertilità, ma ricchi di elementi minerali.
Questi fattori sommati alla necessità di calore solare dell’uva, fa dire che queste colline regalano i frutti migliori laddove sono esposte a sud. In particolare sulle cime delle colline le ponche affiorano in modo più deciso dando vita a condizioni ideali per la Ribolla Gialla.

Venendo all’azienda Fiegl.
I vigneti nel complesso ricoprono oggi una superficie di 30 ettari con in media 5000 piante/ettaro (totale).

La maggior parte delle operazioni colturali, inclusa la vendemmia, vengono eseguite manualmente per garantire un’elevata qualità delle uve prodotte. E questo potrete farlo e scoprirlo da voi!

La produzione è di 1-1,5 kg di uva per pianta, l’inerbimento totale e l’uso di prodotti eco-compatibili esaltano il rispetto per l’ambiente, riducendo l’impatto ambientale ai minimi livelli. L’obiettivo in campagna è di ottenere una ridotta produzione che esalti il terroir espresso dal cru di Oslavia.

Ma alla fine nel bicchiere, che risultato otteniamo?
Come già accennato, esistono diversi modi di vinificare e ogni via dà l’impronta personale al vino. Quindi non resta che venire in cantina il 22 settembre prossimo a Oslavia, e verificare dipersona!

Accorrete i posti disponibili sono limitati!

Per partecipare a “Adotta la Ribolla Gialla! Adotta un filare del Collio!”, clicca qua.

Un commento su “Adotta la Ribolla Gialla! Scopriamo la Ribolla Gialla

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    ×