Manca la salata in inverno? Bon, daghe de chilometri zero e stagionalità!

19 Febbraio 2012

Veniamo da due settimane di gelo forte. Tutte le coltivazioni ne risentono: quelle a cielo aperto (da preferire sempre) per ovvi motivi, e quelle in serra (da evitare) per il maggior uso di petrolio per la maggior richiesta di riscaldamento. Così, nelle scorse settimane i prezzi delle verdure sono saliti alle stelle, soprattutto nel caso di radicchi, insalate e le foglie verdi più deboli. Nei telegiornali si parlava di queste verdure come l’oro. A casa ci siamo allora posti una domanda. Ma è mai possibile che una famiglia non riesca a stare 15 giorni senza mangiare un’insalata e lasciar fare alla natura? E invece ecco il tg a parlare delle zucchine triplicate (zucchine d’inverno?).
La risposta era già nel mio frigorifero e nella mia dispensa ma è venuta anche da una campagna del governo sloveno a sostegno di un consumo di prodotti a chilometro zero. Vedi in particolare lo spot di sostegno all’olio di oliva locale… La campagna afferma in sostanza:
Mangia più vicino, usa meno petrolio. Ci guadagnamo tutti, è ovvio e semplice.
Ma bisogna sempre ribadirlo.

Oggi ho a disposizione verze (ricordo che le migliori devono aver preso una gelata…), cavoli, patate, fagioli secchi, crauti, cipolle. Insomma non credo che morirò di fame, anzi. Basta pensarci.

Riallacciamoci a quanto promuovono i video sopra linkati… Neve lungo lo stivale. Trasporti bloccati. Come lo erano per lo sciopero dei camionisti, oppure influenzati dall’aumentare dei carburanti. Bè, la soluzione è, laddove possibile, mangiare cibi prodotti vicino a noi.
Tutti possiamo essere soddisfatti, chi per la sensibilità ambientale e chi per motivi economici.
Per cui scegliamo prodotti locali e di stagione!
Ancora meglio è se conosciamo chi produce, ma qui apriremmo un’altra pagina.

 

2 commenti su “Manca la salata in inverno? Bon, daghe de chilometri zero e stagionalità!

  1. Katja

    Mi dispiace che il sito non sia anche in italiano , lo sto leggendo in inglese e faccio un po di difficoltà perché è da poco che lo studio:(
    Ma mi darò da fare perché voglio tenermi al corrente
    grazie Katja

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×