Chi è Joseph?

000porta

Era l’estate del 2010 quando Enrico Maria Milič inseguiva le dorifere delle patate nei campi di Pliskovica e allo stesso tempo inseguiva le parole di una lingua che conosceva a malapena, lo sloveno, una delle lingue dei suoi antenati. Con tanto di slovar e amici trovati tramite internet e volantini, a un certo punto quegli inseguimenti di insetti e parole si sono trasformati in una serie di corsi ed eventi dedicati al nostro territorio: quella regione del cuore fatta da Carso, Trieste e Istria. Una serie di amici hanno creato un’associazione, Joseph, per parlare di promozione della terra, dei legami positivi sul territorio e di sviluppo della consapevolezza di sé stessi.

Joseph oggi è un’associazione internazionale di promozione sociale e si occupa di formazione e promozione della cultura della terra, con sede vicino a Trieste, a Contovello.

Crediamo che avvicinare le persone al contatto con la natura, coi produttori agricoli e con la comprensione sensoriale e culturale dei prodotti sia una delle competenze utili a stare meglio. E, così facendo, a rinnovare la società. E’ per questo che Joseph è qua.

Il metodo di Joseph per coinvolgere il pubblico è sempre quello del ‘learning by doing’. Più in pratica e ancora meno in teoria, ecco cosa facciamo:

SERVIZI: FORMAZIONE, EVENTI E TERRA

– Organizziamo eventi di metà giornata in fattoria: breve formazione fatta di laboratori pratici e divertimento per capire l’essenza del Carso, conoscendo gli agricoltori, i luoghi, i sapori, gli odori…
– Organizziamo corsi di più giorni dedicati a temi che ci stanno a cuore.

 

000petelin
LA NOSTRA STORIA

Dal 2011 (col nome Čibo.Sì) organizziamo corsi di formazione pratica che si svolgono soprattutto nei campi, nelle vigne, negli apiari, nelle cantine. A Pliskovica per noi sono passate oltre 300 persone in questi anni e siamo stati premiati da Aicare con un riconoscimento nazionale italiano per l’agricoltura sociale. Nel 2013 siamo stati tra i vincitori dell’Aicare Award per l’agricoltura sociale, assegnato da un’associazione nazionale italiana. Dal 2014, con Joseph, offriamo anche un calendario di eventi di metà giornata presso gli agricoltori e gli artigiani del Carso nonchè una serie di letti per dormire nel nostro territorio.

PERCHE’ JOSEPH, PERCHE’ IL CARSO

Da quando esiste l’agricoltura sul Carso, lo sforzo della gente è sempre stato orientato all’autosufficienza e alla cooperazione, in una zona dove l’acqua è scarsissima, le risorse limitate ma dove il territorio può dare comunque ispirazione e felicità alla comunità cooperante che ci vive: crediamo che questi siano un patrimonio di valori e di condizioni geo-climatiche storiche veramente utili da far conoscere all’uomo di tutto il pianeta in questa epoca contemporanea, fatta da crescenti scarsità di risorse, un allarme ecologico e sociale.

Il nome Joseph si ispira alla storia di Giuseppe, ripresa da tanti antichi testi. Joseph è chi si prende cura della terra e contribuisce positivamente alla comunità, Joseph sono gli agricoltori che abbiamo scelto come partner e, ci proviamo, Joseph siamo noi.

000pli

 

3 commenti su “Chi è Joseph?

  1. susy

    ……abitare così vicina a voi e non sapere della vostra esistenza ……avete un sito veramente straordinario !!!!!….spero di venire a farvi visita molto presto susy

  2. bellissimo il vostro lavoro, bellissimo il nome di Joseph, legato a chi lavora e ama la terra.
    complimenti di cuore e spero di poter venire a conoscervi prima o poi!

    anch’io amo la terra e il giardino di famiglia dove lavoro da moltissimi anni, e organizzo per poterlo mantenere le giornate di “Castelli aperti” quì in Friuli, a Cordovado dove abito.

    se vi interessasse farvi conoscere anche in questa zona, sarei felice di ospitarvi, sia con uno stand (gratuito) sia con un intervento tipo piccola conferenza. il prossimo evento sarà 3 e 4 ottobre.
    un caro saluto benedetta

  3. Salve. Sono arrivato a voi facendo un giro un po’ strano, con partenza dal settimanale del giornale spagnolo El Pais. Mi segno il sito per un approfondimento e un eventuale incontro, in futuro. M’incuriosisce il riferimento a Giuseppe. Ma se intendete Giuseppe figlio di Giacobbe, beh, lui era il meno propenso al lavoro della terra di tutti i suoi figli… 🙂
    Un caro saluto, Saul

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×