I prodotti della campagna di Trieste e dove trovarli

15 novembre 2016
Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someone

Cerchi cibo sano di Carso, Breg, Istria e, già che ci siamo, Valle del Vipacco? Sei di Trieste e dintorni e ti piacerebbe poter acquistare sistematicamente vino e altri prodotti agroalimentari legati al tuo territorio, all’economia locale e alla tua identità?
Abbiamo guardato al lavoro fatto negli ultimi anni di valorizzazione e descrizione delle ricchezze agroalimentali locali (come l’ultimo articolo 2013 di Bora.La sul tema) e pensato che questa guida ti sarebbe stata utile.

VERDURA E ORTAGGI

In periferia di Trieste troviamo l’azienda agricola biologica Aluna. L’azienda ha anche uno spaccio vendita aperto il mercoledì ed il sabato in Via De Almerigotti 24, zona Campanelle, dietro i cimiteri.

Molto consigliato è il mercatino del lunedì mattina in via dei Mille, a San Luigi dove l’azienda agricola Radetič di Medeazza/Medja Vas tiene da anni un mercato settimanale dove offre gli ortaggi e la frutta prodotta in proprio. Oltre a ciò è possibile acquistare formaggi, yogurt, latte, vino e uova, tutto fatto in azienda e buonissimo. L’azienda ha una produzione limitata e verso le 10.30 è rimasto ben poco sui banchi, per cui bisogna andare presto.

E’ abbastanza leggendaria la produzione di ortaggi di Draga Sant’Elia… dovete andar là per scoprirla!

Un’altra idea è visitare l’azienda agricola Gruden-Žbogar di Samatorca. La famiglia gestisce uno dei tradizionali agriturismi del Carso, anche, dalla ottima cucina casalinga.

Zona Muggia: sono invitanti anche la produzione di Cristian Trani a Santa Barbara, vicino a Muggia (via di Santa Barbara, 27) e quella di Silvia Giacomini, a Rabuiese sul tracciato della Parenzana (non vende solo ortaggi… ma anche uova di vari volatili, la trovate a Rabuiese, 3 – 347 4923894 Silvia, scheggiaph@gmail.com, gruppo Facebook “Oggi ho raccolto e preparato qualcosa in più!”).

Consigliamo vivamente inoltre i mercatini degli agricoltori di Campagna Amica a Trieste (martedì mattina in Piazza Vittorio Veneto ed il sabato, alternati fra campo San Giacomo e piazza Goldoni) e i mercatini di Capodistria e Sežana, dove invece ci sono veramente tanti microproduttori locali veramente validi.

FRUTTA

Una menzione sicuramente va ai tanti produttori della Strada della frutta sul Brkini, l’estensione dell’altipiano carsico che dalla zona di Divača si estende, più in alto, in direzione Fiume. Siamo stati più volte e abbiamo apprezzato la produzione di frutta, derivati e distillati di Milan Renko a Slivje.

FORMAGGIO

Al lunedì mattina a San Luigi presso il banco Radetič si possono acquistare ricotta, latteria, caciotta, latte e yogurt, fermo restando che ci si può recare presso l’azienda a Medeazza 10, praticamente tutto l’anno.

Un altro classico e importante produttore di formaggio è quello di Padriciano: l’azienda Lenard Vidali, che ha un allevamento bovino, con annesso caseificio e punto vendita. La produzione di formaggi è variegata e abbondante.

Vanno certamente menzionati anche l’azienda Gruden-Žbogar di Samatorca, l’azienda Pernarcich di Visogliano, a Ceroglie la fattoria carsica Antonič specializzata in pecorino.

Arrivando a Prepotto c’è la rinomata produzione della azienda agricola Zidarič. Qui si trova un’ampia scelta di formaggi vaccini. Spicca per bontà e fama lo Jamar, formaggio sapido e pungente, stagionato in una grotta vera per 4 mesi.

Ultima menzione va al formaggio di pecora dell’Auremiano / Vremsčica ovvero della fattoria didattica dell’Università di Lubiana che ha sede là.

CARNE E PROSCIUTTI

Siamo veramente appassionati della produzione de La Bajta di Sales: consigliatissimo in particolare il prosciutto (ma non solo). Di solito lo spaccio carni è aperto nelle mattine da giovedì a domenica.

Una buona scelta è l’azienda agricola biologica Franco Regent, Devincina 34, vicino a Prosecco. Per accedere alla vendita è neccesario contattare direttamente l’azienda ai seguenti recapiti 3395963321 (Saša Regent), e-mail: sasa.regent@gmail.com. Un’altra buona scelta è l’agriturismo ‘Alture di Polazzo’: ha carne di mucche e pecore allevate allo stato brado dall’azienda stessa sulla landa carsica; gli animali si cibano solo di erba dei pascoli e la carne ha la certificazione ‘bio’.

Sono ottime le produzioni di salumi, inoltre, di Skrlj a Tomaj e di Živec a Veliki Dol.

Pollame: interessante la produzione di Grmek a Gropada. Di solito la carne si compra da loro al mercoledì ed è meglio telefonare prima.

MIELE

E’ uno dei prodotti che meglio esprime la biodiversità e la qualità del Carso. Segnaliamo con piacere quelli che ci piacciono e convincono sia come produttori che come personaggi del territorio: Settimi e Ziani a Trebiciano, Farma Jakne di San Giovanni di Duino e Izidor Skrlj di Tomaj (sì, quello dell’agriturismo e del prosciutto, di cui sopra!).

OLIO DI OLIVA

La varietà autoctona Bianchera/Belica è di qualità internazionale ed è alla base dell’olio Tergeste Dop. L’olio più economico lo si trova presso la Cooperativa agricola di Trieste, in via Travnik. L’olio base costa 10 € al litro. Di produttori ce ne sono veramente molti e di qualità.

Tra i tanti di qualità riconosciuta sono Rado KocjančičFior Rosso a Montedoro, sopra Aquilinia, che dispone del più grande uliveto unico della provincia (cell. 338 918 6872), Sancin.

Questi oli e molti altri del Breg possono tutti essere trovati comodamente presso il punto vendita della coop Dolga Krona, il sabato con orario 9-13 e 15-19. Qua il percorso Trieste – Dolga Krona.

ERBE OFFICINALI E PRODOTTI COSMETICI LOCALI

La produzione di officinali e derivati è molto piccola ma veramente di alta qualità.
Il nome più noto è quello dell’azienda Puress Oil di Martina Malalan.
Poi, ci sono le produzioni di lavanda di Ivanji Grad e di Divača

VINO

Il Carso si è fatto un nome a livello internazionale per le sue piccole produzioni artigianali ad alta sostenibilità, tanto che la guida Lonely Planet ha riconosciuto come una delle Top Destination 2015 proprio l’esperienza degli orange wine (vini macerati) che hanno il Carso come una delle culle specifiche.

Tra i nomi migliori sui vini naturali, le cui bottiglie vanno di solito dai 10 € in cantina in su, non possiamo che citare Čotar, Skerlj, Zidarich, Škerk, Vodopivec, Marko Fon, Marko Tavčar, il vino di Saša Radetti dell’azienda Podere Marcello e quello di Uroš Klabjan a Ospo. Segnaliamo inoltre le buone produzioni (non macerate ma molo sostenibili) di Igor Grgič, Bajta, Gabrijel Černigoi e Rado Kocijančič.

Se vi va di non spendere troppo ma di avere dei vini godibili, caserecci e comunque figli di micro-produzioni locali, vi consigliamo di andare nei paesi tra Pliskovica, Dutovlje e Tomaj.

Infine, per chiudere la guida in maniera spumeggiante, non possiamo che segnalarvi le produzioni di frizzanti locali: quella biodinamica di Čotar (per noi la migliore), quelle di TerraRoza di Bajta, della Vitovska vivace di Colja, il KK di Kante, il Prosekar di Bolè, i produttori di Medeazza come Radetič, Fruške, Pernarcich.

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×