Le ricette di Čibo.Sì: il tiramisù alle fragole

20 Maggio 2012

Mezza primavera. Le fragole dominano i banchetti di tutti i botteghini cittadini. I più fortunati riescono ad accapparrarsi le fragole della Vipavska Dolina o del Brkini, sennò si va con quelle della Basilicata, per esempio. Bandite le spagnole, in questo caso.
Allora proviamo la terza variante del dolce al cucchiaio più famoso, tiramisù alle fragole, forse la sua veste più dolce e impegnativa. Qua trovate le altre due (1, 2).
Per la crema seguo sempre il medesimo procedimento, delle altre versioni, quindi, prendete 4 uova e separate in 2 terrine le chiare dai tuorli. Unite 150 grammi di zucchero (ma anche meno) ai tuorli e mescolate il composto con un mestolo fino ad ottenere una crema omogenea. In questa terrina bisogna ora aggiungere il mascarpone (500 grammi, in questa preparazione), e mescolare tutto molto bene. Fin qua basta il solito mestolo. Ora sbattiamo gli albumi con una frusta elettrica fino a farli montare a neve.A questo punto incorporiamo i due composti, mescolando delicatamente a mano con un mestolo. La crema al mascarpone è pronta.
Torniamo indietro. Prima di tutto ciò. Dobbiamo tagliare a pezzettini fini (o frullare) circa mezzo chilo di fragole, le zuccheriamo abbondantemente, le bagnamo con il succo di mezzo limone e poi con l’aggiunta di mezzo bicchiere d’acqua le mettiamo sul fuoco vivo. Dobbiamo far bollire le fragole per una decina di minuti in modo da ottenere quasi uno sciroppo. A piacere è possibile aggiungere un liquore secco nel succo.

Con la crema, il liquido di cottura delle fragole raffreddato e gli sampanini (savoiardi) componiamo il nostro dolce.
Al solito lavoriamo a strati. Imbeviamo uno a uno i savoiardi nel succo; non devono essere nè troppo secchi nè troppo imbevuti. Facciamo il primo strato a fondo teglia e alla fine ricopriamo con la crema. Altro strato di sampanini imbevuti, crema a coprire e poi spolveriamo di cacao amaro. Altre volte ho decorato con ulteriori fragole il tiramisù, ma questa volta ho preferito staccare e contrastare con l’amaro del cacao.
Invece le fragole ritornano nel piatto. Ho messo la porzione di tiramisù nel piatto e gli ho affiancato un pò di marmellata di fragole, piuttosto liquida, che ho fatto nei giorni scorsi.

Il risultato è goloso e dolcissimo, sicuramente impegnativo, nel senso che fa quasi pasto a sè. Ma le fragole si sa si trovano solo per un breve periodo dell’anno, per cui…
I più bravi proveranno a fare i savoiardi in casa, magari come da ricetta de “I dolci a Trieste” di Mady Fast, e magari troveranno il mascarpone sull’altipiano, presso qualche caseificio. Noi intanto gustiamoci le ultime fragole e il loro energetico tiramisù!

2 commenti su “Le ricette di Čibo.Sì: il tiramisù alle fragole

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    ×